medicina

I trattamenti naturali per la scabbia

Rimedi naturali per la scabbia

L’olio dell’albero del tè è uno dei rimedi più popolari per eliminare la scabbia. Sembra essere in grado di penetrare la pelle e soffocare gli insetti. Questo è simile al modo in cui lo smalto lavora per uccidere le pulci penetranti. Sappiate che lo smalto raramente elimina la scabbia, perché gli acari in genere si trasferiscono prima che lo smalto si asciughi.

I trattamenti con questo tipo di olio sono applicati direttamente sulle aree morse con un batuffolo di cotone. La zona circostante e qualsiasi altra zona con eccessivo prurito deve venire trattata.

L’olio di Neem è utilizzato dagli agricoltori biologici come un insetticida naturale e come trattamento per la scabbia. Il E.P.A. riferisce che Neem è “generalmente riconosciuto come sicuro” per l’uso in prodotti alimentari. Questo “insetticida” datoci da Dio è considerato in modo sicuro per l’uomo che esenti le loro disposizioni tipici per massimi di residui di pesticidi, in modo che quantità illimitate possono essere presenti negli alimenti. Neem funziona in modo diverso alla maggior parte dei pesticidi, perché non uccide a contatto.

Per alcuni insetti, interrompe ormonalmente il loro ciclo di vita e il loro desiderio di mangiare, mentre con gli altri, respinge semplicemente gli insetti con l’olfatto. Il suo odore non è forte per gli esseri umani, però. Nel caso di scabbia, olio di neem impedisce riproduzione, un fatto che è molto pertinente a causa dei loro cicli di vita brevi. Neem sembra funzionare alterando gli ormoni di insetti (come la soia), e in effetti, il neem è un contraccettivo tutto naturale negli esseri umani. Si tratta di un contraccettivo molto più sicuro che “la pillola”. La maggior parte delle persone affette da scabbia si fermano ottenere punture dopo due giorni di trattamenti di neem, ma alcuni acari adulti possono essere ancora vivi. Se possibile, strofinate olio di neem su tutto il corpo con un batuffolo di cotone, e l’acquisto di sapone neem da utilizzare nella vasca da bagno o la doccia ogni giorno per due settimane (il ciclo di vita degli acari).

Cayenne è stato descritto nel libro di erbe, il Badanius , stampato nel 1552, per il trattamento della scabbia. Applicazioni topiche di cayenna brucieranno letteralmente la scabbia, senza causare problemi di salute per il paziente.

Lo zinco può essere utilizzato per aiutare a combattere le infezioni secondarie che si verificano sotto la pelle e per prevenire le epidemie fungine opportunistiche. Macinare compresse di zinco in polvere, e aggiungere acqua fino a che non forma una specie pasta. Applicarlo a tutte le zone irritate della pelle. Mescolando la curcuma con questo può aiutare a fermare il prurito, e ha importanti qualità anti-parassitarie. Questo è anche il modo per fare una crema naturale anti-forfora. Lo zinco è il principale ingrediente antiforfora negli shampoo commerciali.

You may also like...