La scelta della mia scala da interni a chiocciola

Mi trovo nella situazione di avere due mini appartamenti disposti su due piani, uno sopra l’altro e ho deciso di unirli tramite una scala da interni in modo da ingrandire il mio spazio vitale.

Ho quindi iniziato a navigare per farmi un’idea sul tipo di scala da interni da acquistare e ne ho trovate di tutte le maniere. Avete presente quanti tipi di scale da interni esistono? Io, onestamente, non ci avevo mai fatto caso prima di oggi.

Si differenziano sia per forma che per metodo di ancoraggio…insomma è un mondo nuovo per me, ma considerando lo spazio a disposizione ed il fatto che, comunque saranno ben visibili, dovrò impegnarmi nella scelta.

Per ovvie ragioni di spazio sono orientato sulle scale da interni a chiocciola con piantone centrale. Esse di sviluppano attorno ad un elemento di ancoraggio che unirà i due piani.

Il perchè di questa scelta è esclusivamente dovuto al minimo ingombro che mi permetterà di non sacrificare l’ambiente dove queste verranno ubicate.

Per esser sicuro della mia scelta ho chiesto il parere di un amico architetto ed interior design che oltre ad approvare quanto da me deciso, ha suggerito di prenderle in legno per non discostarmi troppo dall’arredamento di casa.

Effettivamente le scale per interni di legno hanno il loro fascino. Danno un tocco di calore e e di eleganza.

Devo ancora decidere se e come procedere ad illuminarle.

Ho visto che ormai con le strisce a led è possibile illuminare qualsiasi superficie, ma dovrò informarmi sulla fattibilità.

Comunque se anche Voi siete alla ricerca di scale da interno e non sapete come muovervi nell’oceano di internet (mare è limitativo), vi consiglio di procedere con molta pazienza avendo cura di dedicare il tempo necessario alla scelta, poiché le scale da interni non sono un acquisto semplice in quanto anch’esse andranno a far parte integrante del vostro arredamento.

Per maggiori informazioni visitate : http://www.pmscale.com/prodotti-pmscale

 

 

Parquet o listoni per la ristrutturazione della casa?

Parquet o listoni

In fase di ristrutturazione della vostra casa vi troverete a porvi diverse domante: mattonelle? Parquet? Listoni?

Cercheremo in questo articolo di darvi un aiuto nella scelta del materiale più utile per i vostri bisogni.

Premesso che la scelta è fuori di dubbio un elemento estremamente personale e che non esistono regole auree per la scelta dei rivestimenti della propria casa, occorrerà valutare l’elemento temporale per l’installazione e posa dei due tipi di materiale.

Le piastrelle richiedono sicuramente un tempo di maggior lavorazione rispetto ai tipi di rivestimento in materiale ligneo.

Nel caso decidiate per l’opzione legno, accantonando l’idea di ripiastrellare casa, dovrete scegliere tra il parquet che conferisce fascino ed eleganza o i listoni che fanno tanto di casa vissuta.

Sicuramente i listoni hanno gioco facile se paragonati ai piccoli listelli che compongono il Parquet.

Nel caso si decida quindi per l’utilizzo dei listoni si dovrà, ricordare che il legno, a contatto con la luce, si ossida e cambia colore, in genere tende a diventare più scuro, ma nel caso del teak schiarisce.

Occorrerà quindi valutare il grado di luminosità degli ambianti e in caso di minor luminosità si dovrà prediligere legni dall’essenza più chiara.

Tra i legni chiari è preferibile il rovere che gode delle seguenti proprietà : la robustezza,  resistenza,  stabilità e la durata.

Come detto, la posa di detto materia è più veloce rispetto al normale Parquet padova e il gioco delle nervature del legno conferiscono all’ambiente un calore maggiore agli altri tipi di rivestimento.

Riciclare le bottiglie di vino come soprammobili

Le bottiglie di vino sono facili da riciclare in oggetti nuovi, più interessanti e più funzionali, siano essi lampade, bicchieri o addirittura edifici interi. Il designer brasiliano Tati Guimarães, spagnolo, prende il percorso pragmatico, ripristinando le bottiglie di vino in arredi eleganti e multifunzionali che non si guardano fuori dal luogo in un salotto o nella riunione.

Abbiamo visto il progettista anche riciclare i tappi di vino;
Divinus è la semplice ma intelligente collezione di pezzi versatili di Guimarães in legno e di bottiglie di vino riutilizzate. Lo studio di progettazione di Guimarães,
Ciclus, cerca di sposare materiali eco-compatibili con un senso di eleganza e di profondità, afferma Guimarães:

“Nella progettazione, vado oltre la funzionalità, la bellezza e la sostenibilità. Cerco di progettare oggetti versatili che trasmettono un messaggio che interagisce con le persone, li sposta e li invita a riflettere”.
Le bottiglie realmente assumono diversi ruoli: sono appoggi, naturalmente, ma possono anche contenere oggetti come i fiori e gli alimenti, rendendo questi pezzi perfetti per un elegante shindig o addirittura un matrimonio.

La flessibilità del design è sottolineata dalla possibilità di personalizzazione degli utenti: queste tavole possono essere rivestite con una lastra di vetro, trasformandole in un altro oggetto multifunzionale o rimosse completamente per essere utilizzate come vassoi.

È un design incantevole e unico che ri-immagina elementi semplici in qualcosa di raffinato, di gusto e anche a prezzi accessibili

Clicca quì per scoprire altre tipologie di soprammobile: http://piransigfrido.it/contatti/

Come non sbagliare la scelta dei lampadari

Piccoli accorgimenti che vi faranno scegliere il giusto lampadario

Per la scelta del lampadario oltre che farla in base a dove  verrà installato, è necessario calcolare tre cose: il formato, lo stile e la luminosità delle lampade.

Dimensioni – Un sacco di persone fanno l’errore di acquistare lampadari moderni senza misurare l’area i cui inserirli.  Questo può portare ad una dolorosa condizione nota come “Il rimorso del compratore di lampadari.”. Se la vostra intenzione è acquistare una lampada da tavolo, misurate l’altezza del tavolo e la circonferenza. La lampada dovrebbe essere non più di 1 ½ volte l’altezza degli arredi e il paralume non deve sovrapporsi al tavolo.

Guardate anche il peso. Più leggero va bene in luoghi meno frequentati, più pesante e più stabile è meglio per le aree con i bambini piccoli e ad alta frequentazione.

I lampadari appesi, che sono in realtà il tipo più romantico di lampade, devono essere dimensionati in modo appropriato per lo spazio che occupano. Scegliere un unico grande lanterna, o raggruppare diverse lanterne più piccoli insieme a un po di altezze diverse.

Stile dei lampadari

Contemporaneo, tradizionale, moderno e globale sono solo alcune delle miriadi di stili da considerare. Considerare l’arredamento della vostra spazio, ma non ossessionare di essere tutti matchy-matchy. Come regola generale, basi chiare aggiungono meno peso visivo, mentre le basi di legno o di ferro forniscono consistenza e ricchezza.

Il Cristallo conferisce un tocco di glamour, e la porcellana dipinta crea una sensazione di lusso o di Vecchio Mondo. Le lanterne marocchine aggiungono un esotico, respiro internazionale e si coordinano bene con anche l’arredamento più domestico. Alcune Lampade espositive sono dotate di un’apertura nella parte superiore di una base in vetro trasparente, che consente di posizionare gli oggetti decorativi come conchiglie, perle di vetro o sfere di porcellana all’interno per un look personalizzato.

Luminosità – Pensate a quale sarà la funzione primaria dei lampadari: luci soffuse, lettura, la decorazione o la sicurezza. Per l’illuminazione puramente decorativa, è possibile scegliere un paralume in tessuto opaco. Sarà consigliabile illuminare lo spazio dal soffitto al pavimento piuttosto che verso l’esterno. Per la lettura e altre attività bisognose di luce(come illuminare una stanza), selezionare un paralume traslucido che diffonda la luce. Carta o tessuti in tono di alta qualità sono ideali per questo scopo.